Salve cari lettori, se vi va, iscrivetevi alla NEWSLETTER (colonna destra) per non perdere nessun post o aggiornamento, seguite il blog sui canali social e diventate miei lettori fissi. Grazie per la visita!

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

mercoledì 23 settembre 2020

Manuela Chiarottino - La stessa rabbia negli occhi

 Giorno 287 (nel mio blog):


Ben ritrovati, cari lettori, con una nuova recensione. Ringrazio Manuela Chiarottino per avermi contattata e avermi inviato anche questo suo romanzo in formato digitale.



Titolo: La stessa rabbia negli occhi
Autrice: Manuela Chiarottino
Casa editrice: Nessuna. Romanzo autopubblicato
Genere: Romance
Anno: 2020

Link d'acquisto tramite Amazon:

Kindle: Clicca qui

Copertina flessibile: Clicca qui


Trama:

Quando Luna si imbatte per la prima volta in Alex, in piedi davanti ai binari della stazione, ha subito la sensazione che loro due condividano la stessa rabbia e lo stesso livore per la vita. Certo, lei non conosce nulla del passato del nuovo arrivato in città, ma è proprio la percezione che ha di lui a spingerla ad accettare, man mano, la sua vicinanza. Fino a quel momento, il mondo di Luna è stato Raffaele, il suo migliore e unico amico, con cui condivide le sofferenze di una famiglia allo sbando e una vita scolastica infernale. Se Raf ha un padre inesistente e dei bulli che lo tiranneggiano per la sua omosessualità, Luna si sente bloccata in un dolore che non sa superare. Ma Alex è diverso, con lui Luna si sente finalmente amata, capita, addirittura bella. Pronta a dimenticare l’ombra della sorella perfetta dietro cui ha sempre vissuto. Tutto sembra volgere per il meglio, ma il destino ha ancora in serbo delle carte da giocare e una reazione a catena di eventi scoperchierà i segreti del passato. Riusciranno l'amore e l'amicizia a fare la differenza? Perché forse la perfezione non esiste per davvero: bisogna solo amarsi per quello che si è.

Commento/Recensione personale:

Ho letto questo titolo con la consapevolezza della bravura di questa autrice, soprattutto nello stile, poiché ho letto quasi tutte le sue opere e ognuna di loro mi ha lasciato qualcosa.
Rimango di questo mio pensiero, pur non avendo apprezzato a pieno "La stessa rabbia negli occhi".
Lo stile di scrittura, semplice, scorrevole e coinvolgente rimane, purtroppo però, a livello emozionale non è riuscito a fare breccia nel mio cuore come i precedenti titoli.
Ciò che ho apprezzato maggiormente è stato il messaggio di fondo che la narrazione vuole trasmettere al lettore, ovvero, bisogna accettarsi per ciò che si è nonostante la vita abbia lasciato cicatrici profonde all'interno del nostro animo e nonostante la propria sessualità. Viene inserita una storia di accettazione della propria omosessualità che viene trattata con delicatezza e chiarezza, che viene alternata a termini duri e discriminatori per far capire quanto la società sia ancora arretrata su certi aspetti. 
Ciò che però non mi ha convinto è la storia in sé poiché non ho trovato nulla di originale, i personaggi a volte risultano stucchevoli e sono presenti diversi cliché che, nella mia vita da lettrice, non ho mai digerito più di tanto: due si incontrano, uno dei protagonisti è tormentato, ma l'amore lo cambia e lo salva. E' un qualcosa che viene ripetuto in moltissimi romanzi appartenenti allo young adult.
Manca la sorpresa, lo stupore, l'adrenalina e, purtroppo, l'emozione.
Molto probabilmente tutto ciò credo sia dovuto anche ad un problema che sto riscontrando con il genere romance, che ultimamente mi sembra tutto molto banale e scontato tranne se si tratta di Nicholas Sparks per citarne uno contemporaneo o di autori appartenenti ai classici della letteratura italiana.
Credo che questo titolo vada benissimo per chi inizia ad approcciarsi a questo genere oppure a chi è ancora giovane di età e ha ancora il sogno di trovare il principe azzurro.
In conclusione vi dico che "La rabbia negli occhi", nonostante non mi abbia fatta impazzire, contiene dei messaggi educativi profondi e non ne contiene altri osceni e sbagliati come titoli appartenenti a questo target,invece, lanciano. Per citarne uno: After di Anna Todd che dire che sia diseducativo è molto riduttivo.

Grazie per aver letto anche questa recensione.
Alla prossima da:



[Sono affiliata ad Amazon, quindi se acquisterete dai link da me postati, riceverò una piccola percentuale che mi aiuterà a mantenere il blog e i vari social. Questa percentuale non andrà ad influire sul prezzo del vostro acquisto. Grazie a chi lo farà e a chi, ogni giorno, mi sostiene e crede in me.]

 

 

---> Seguitemi sui vari social:

 

Facebook: @leggoguardoscatto

Instagram: @leggoguardoscatto

Twitter: @smallintrix

Goodreads: Martina (leggoguardoscatto)





1 commento:

  1. Diciamo che io ho sempre difficoltà con i romance.. Per cui non saprei se fa per me oppure no 😂

    RispondiElimina