Salve cari lettori, se vi va, iscrivetevi alla NEWSLETTER (colonna destra) per non perdere nessun post o aggiornamento, seguite il blog sui canali social e diventate miei lettori fissi. Grazie per la visita!

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

Benvenuti nel Blog di Smallintrix

martedì 20 ottobre 2020

Raffaele Longo - Le notti dell'alchimista

Giorno 293 (nel mio blog):

Ben ritrovati, cari lettori, con una nuova recensione. Ringrazio l'autore per avermi inviato una copia in ebook del romanzo.


Titolo: Le notti dell'alchimista
Autore: Raffaele Longo
Casa editrice: Giovane Holden Edizioni
Genere: Fiction storica / Narrativa fantasy
Anno: 2020

Link d'acquisto tramite Amazon:

Kindle: Clicca qui

Copertina flessibile: Clicca qui



Trama:

Tutto ha inizio in una fresca sera d'estate di fine sedicesimo secolo. Tra i campi poco distanti dall'antica città siciliana di Leontini, l'odierna Lentini, i due giovanissimi fratelli Girolamo e Vito Chiaramonte cercano di ritrovare il loro cagnolino, scappato da casa. Giunti nei pressi di un rifugio abbandonato, ove un tempo viveva un misterioso vecchio, Girolamo si spinge all'interno richiamato proprio dai lamenti della bestiola. Qui, rinviene alcuni misteriosi e antichi incartamenti che riportano le istruzioni per la realizzazione di una portentosa quanto leggendaria medicina. Vent'anni dopo, Girolamo si trova a Napoli ed è ormai un affermato alchimista, nonché inventore dell'Elixir Vitae, un efficacissimo medicamento. Una brutta notte, però, le carte che aveva ritrovato anni prima e che sono alla base dei suoi studi e delle sue pozioni, gli vengono sottratte dal Munaciello, un famigerato spiritello napoletano, estremamente dispettoso e ostile verso la città di Napoli e i suoi abitanti. Nulla ha, invece, contro il famoso alchimista ed è ben disposto a restituirgliele purché egli abbandoni la città. Girolamo gliene chiede conto e lo spiritello gli spiega i motivi di tal gesto nonché di ciò che si cela dietro il suo eterno tormento. Sulla scia delle parole del Munaciello, il siciliano ha l'occasione grazie al prezioso supporto della Bella 'Mbriana, di mettersi in discussione.

Commento/Recensione personale:

Devo ammettere che questo titolo mi ha piacevolmente stupita. Ciò che sicuramente colpisce sin da subito il lettore è il ritmo della narrazione poiché risulta scorrevole, incalzante e mai monotono o noioso.
Questa, però, non è l'unico elemento che mi ha conquistata: l'accuratezza nel descrivere il periodo storico, tanto da proiettare il lettore all'interno di quell'epoca, non è un dettaglio di poco conto e l'autore, in questo caso, è riuscito in ogni aspetto.
Inoltre tutto il romanzo è ambientato in Sicilia e mi ha fatto davvero piacere poter leggere di un qualcosa legato alla mia terra.
Bella anche l'idea di inserire elementi folkroristi della tradizione napoletana che rendono il tutto più brillante e originale.
H trovato azzeccato il voler mischiare diversi generi: in questo caso il genere storico incontra quello del fantasy e del mistero. Tutto ciò permette al lettore di non annoiarsi mai, di voler scavare in fondo alla storia, conoscere e comprendere i personaggi.
Dico sempre che la curiosità sta alla base di tutto, soprattutto di un romanzo e anche in questo l'autore riesce nel proprio compito.
Detto ciò, ammetto di aver passato delle ore piacevoli in compagnia di questo titolo e non posso far altro che consigliarlo a tutti: grandi e piccini.

Grazie per aver letto anche questa recensione.
Alla prossima da:


[Sono affiliata ad Amazon, quindi se acquisterete dai link da me postati, riceverò una piccola percentuale che mi aiuterà a mantenere il blog e i vari social. Questa percentuale non andrà ad influire sul prezzo del vostro acquisto. Grazie a chi lo farà e a chi, ogni giorno, mi sostiene e crede in me.]

 

 

---> Seguitemi sui vari social:

 

Facebook: @leggoguardoscatto

Instagram: @leggoguardoscatto

Twitter: @smallintrix

Goodreads: Martina (leggoguardoscatto)




Nessun commento:

Posta un commento